Projects – Progetti

Paolab in ambito europeo: scambio giovanile Express your message:communication without words. Nota stampa post attivita’ progettuali. Il progetto e’ cofinanziato dall’Unione Europea, e rientra nel Programma Erasmus+ ( fondi gestiti dall’Agenzia Nazionale per i Giovani italiana).

Dopo una settimana in cui si sono susseguite attività volte alla realizzazione di un linguaggio senza parole, è terminata martedì la prima parte dello Scambio giovanile “Express your message: communication without words”, progetto Erasmus+ cofinanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani e organizzato dall’Associazione PAOLAB.

Oltre che mettere in pratica l’inglese, lingua ufficiale dello scambio giovanile, le associazioni partecipanti provenienti da Bulgaria, Estonia, Grecia, Polonia e Spagna, oltre al gruppo italiano, dal 7 al 14 aprile hanno dato del loro meglio per riuscire a ricreare un nuovo linguaggio che andasse otre le parole, coinvolgendo anche la pittura e la musica. Ciò è stato possibile grazie anche alla presenza di vari artisti che si sono prestati al progetto illustrando il loro modo di comunicare attraverso l’arte. E poi creazione di simboli e segni da parte dei partecipanti divisi in gruppi misti, che ha fatto sì che la collaborazione reciproca spronasse tutti a mettere le proprie energie nelle varie attività svolte.

Successo ha riscosso la serata interculturale durante la quale ogni paese partecipante ha mostrato i propri prodotti tipici, nonché le danze e le musiche tradizionali del proprio contesto di origine. Un momento di aggregazione che ha dato a tutti la possibilità di far incontrare e amalgamare la propria cultura con quella degli altri.

Lunedì 13 si è svolto presso l’Istituto Alberghiero un incontro pubblico durante il quale l’Associazione PAOLAB e i partecipanti delle altre associazioni hanno potuto raccontare del progetto presentando l’handbook digitale con tutte le attività svolte, che verrà inviato alle scuole, alle associazioni giovanili e ai politici affinché si attivi un effetto moltiplicatore. Presenti anche Gli Amici del Cuore, i quali hanno svolto una dimostrazione di primo soccorso proprio presso l’istituto scolastico nei giorni scorsi, e la professoressa Lina Neve, in sostituzione della dirigente scolastica Cupello, che ha sottolineato l’importanza dello scambio.

«Ci auguriamo che passi il messaggio che anche con poco, grazie ad una forte rete di organizzazione orizzontale, si può creare qualcosa d’importante, che lascia il segno nel nostro animo» ci dice Emanuele Carnevale presidente di PAOLAB, ideatore del progetto insieme a Gustavo Di Santo, Ewa Zapal e Orlando Carnevale.

Di Asmara Bassetti, socia Associazione PAOLAB

 

 

Spread the Word, Feel the World @ Edessa ( Greece ) – Paolab in ambito europeo
Finalmente è arrivato il 22 Aprile, il primo giorno della nostra avventura ellenica.
Il nostro Team, composto da cinque membri (Ewa Zapal, Orlando Carnevale, Gustavo Di Santo, Emanuele Carnevale, Veronica Sirianni ) è veramente entusiasta  di rappresentare l’Italia nel progetto interculturale “ Youth-Exchange: Spread The World, Feel The World” che si terrà ad Edessa (Capitale Europea dei Giovani 2014); durante questi ultimi mesi abbiamo lavorato molto al fine di far del nostro meglio.
Il punto chiave è quello di lavorare sulle parole “intraducibili”, parole uniche che esistono solamente nella nostra lingua madre, e che non hanno corrispondenza nelle altre.
Abbiamo deciso di partecipare a quest’esperienza meravigliosa poiché il nostro linguaggio è parte integrante della nostra identità culturale, e sarà molto interessante confrontarsi con gli altri Paesi e scoprire nuove cose della loro cultura.
Di certo, sarà un’esperienza costruttiva e sensazionale che ci permetterà di costruire rapporti interculturali e di assottigliarne le differenze,  partendo dal confronto linguistico e procedendo per gradi grazie alle varie attività, e arrivando a scoprire usi e costumi dei Paesi che hanno aderito a questa iniziativa.
Permetterà ad ognuno di noi di migliorare le nostre capacità lavorative di gruppo, il nostro pensiero critico, e ad acquistare più fiducia in noi stessi.
Inoltre, ci permetterà ci conoscere tante persone nuove, con backgrounds diversi dal nostro, con cui potremo discutere e confrontare le idee per avere una visione completa degli argomenti trattati.
Non di minore importanza saranno le attività dedicate all’importanza delle prossime Elezioni Parlamentari Europee, e ai relativi progetti stanziati dall’UE, giusto per citarne uno, le nuove possibilità offerte dall’Erasmus+.
Ci aspetta insomma una lunga e interessante settimana, e noi siamo pronti a imparare il più possibile per riportarvi al meglio la nostra esperienza.
Kalispera!

 

 

 

Evvai!! E’ stato approvato dall’agenzia Nazionale Giovani greca il progetto “Spread the Word, ‘Feel the World” (scambio di giovani, azione 1.1). L’associazione Paolab e’ partner in questo progetto. 5 fra gli associati dell’associazione avranno modo di prendere parte alle attivita’ che avranno luogo nel mese di maggio in Grecia.

E adesso a lavoro!

 

 

Paolab in ambito europeo: dal 14 al 20 aprile la rappresentante dell’associazione Paolab Ewa Zapal, prenderà parte al progetto SALTO del programma Gioventù in Azione, denominato “Give and take” in Benicassim, nella Comunità Valenziana. Il progetto coorganizzato dalla Comunità Valenziana è finalizzato alla stesura di un progetto nell’ambito dell’ azione 1.1 del programma Youth in Action.

Ricordate il progetto/concorso “50 di libri” indetto dalla Consulta Giovanile di Paola? Bene, da qualche settimana siamo entrati in possesso di tutti i testi,  spendendo la somma di 300 euro presso il negozio predisposto dal contest della Consulta Giovanile paolana. Qui di seguito sono riportati alcuni titoli, presto forniremo l’elenco esaustivo. Tutto il materiale è a disposizione degli associati dell’associazione Paolab, i quali possono richiedere il prestino (valido per 30 giorni) per mezzo del contatto di posta elettronica paolab2006@gmail.com

Come fare se non sei associato ma hai voglia di consultare o/e noleggiare gratuitamente i nostri testi? Semplice, richiedi la tessera dell’associazione per email! La tessera è valida per l’intero anno solare e costa pochissimo!

Paolab ha quindi una piccola libreria, che può e dev’essere ampliata da tutti! Siamo disponibili a <<prenderci cura>> di  tutti i libri che avete intenzione di affidarci, anche di seconda, terza, quarta,… mano!

–          “Aggressivi da paura. Come gestire i conflitti”, di Marco Bertoluzzo e Valter Bouquiè, 2012.

–          “Antologia della resistenza”, di Luis Sturani Monti, 2012.

–          “De Profundis“, di William Gilbert (English version).

–          “Elogio della follia”, di Erasmo da Rotterdam, 2002.

–          “Facciamo finta che non sia successo niente”, di Maddie Dawson, 2011.

–          “Globalizzazione”, di Giovanni Gozzini, 2007

–          “Guard che mare”, di Silvio Greco e Cinzia Scaffidi, 2007.

–          “Imparare l’ottimismo”, di Martin E. P. Seligman, 2009.

–          “Invidia e gratitudine”, di Melanie Klein, 2012.

–          “La guerra partigiana in Italia”, di Mario dal Pra, 2009.

–          “La Magna Grecia”, di Lorenzo Braccesi e Flavio Raviola, 2008.

–          “La speranza non è in vendita”, di Luigi Ciotti, 2011.

–          “Le affinità elettive”, di Goethe, 2011.

–          “Le armi della persuasione”, di Robert B. Cialdini, 2010.

–          “Lo sviluppo su scala umana”, di Manfred Max-Neef, Antonio Elizalde, Martin Hopenhayn, 1991.

–          “Luna”, di Julie Anne Petera, 2010.

–          “Luoghi senza identità”, di Bruce Bégout, 2003.

–          “Ottimismo e felicità”, di Paolo Meazzini, 2007.

–          “Quanto vuoi? Clienti e prostitute si raccontano”, di Carla Corso e Sandra Landi, 1998.

–          “Riace, terra di accoglienza”, di Chiara Sasso, 2012.

–          “Trattato sulla tolleranza”, di Voltaire, 2012.

–          „Real food“, di Nigel Slater, 1998 (English version).

– “Fragrante Delitto”, di Vincenzo Di Cecca, 2013.

Paolab in ambito europeo!

Ciao a tutti!!! Ogni tanto, è buona cosa pubblicare eventi gioiosi visti i tanti problemi ai quali cerchiamo come associazione, nel nostro piccolo, di trovare soluzioni. Voglio qui riportare e condividere la gioia che ho comunicato ai presenti intervenuti durante la scorsa riunione allargata, nonché consiglio direttivo.

Mi è stato comunicato una decina di giorni fa che ho difatto passato la selezione per poter prendere parte al corso “Turn me on. Youht partecipation and media literacy”, organizzato dalla ONG “Graffiti a.s.b.l.”. Il corso avrà luogo nel paese di Eisenborn, in Lussemburgo, dal 24 al 30 novembre.

Il progetto rientra nell’orbita più ampia dei progetti “SALTO”, finanziati dalle “Agenzie Nazionali per i Giovani”, di cui quella italiana ha i suoi uffici a Roma.

I progetti SALTO sono numerosi, per questo a nome dell’associazione mi rivolgo verso tutti i giovani che hanno interesse nel prendervi parte. Per saperne di più sul come compilare i moduli e conoscere i corsi proposti, potete contattare direttamente la nostra casella di posta elettronica paolab2006@gmail.com oppure partecipare e prendere informazioni durante le nostre assemblee e riunioni del consiglio direttivo che molto spesso sono aperte a tutti i simpatizzanti.

Un solo costo, nello specifico del progetto al quale mi accingo a partecipare è carico mio, ossia quello relativo al 20% del biglietto di andata/ritorno da Paola ed Eisenborn. Ringrazio però pubblicamente coloro che hanno preso parte alla scorsa riunione del consiglio direttivo aperto a simpatizzanti e collaboratori, i quali hanno deciso che l’associazione darà il proprio contributo per “alleggerire” le spese di viaggio in questione.

Come sapete mi piace essere trasparente, e per questo vi comunico anche che ho acquistato due giorni fa il biglietto aereo di andata/ritorno dall’aeroporto di Fiumicino, risparmiando così più di 150 euro rispetto all’opzione di partire ed arrivare all’aeroporto “San Francesco di Paola” di Lamezia T.. Come molti sapranno godo dei benefici della tessera FIP per i viaggi su strada ferrata delle Ferrovie dello Stato, e per questo ho cercato di tracciare un tragitto quanto più economico possibile. Cambiando e combinando molti mezzi di trasporto con bagagli a seguito renderà il viaggio certamente più snervante e lungo, ma sarà anche per me un sollievo poter ricambiare così la bontà dell’associazione, e rendere così il meno possibile esose le uscite finanziarie del già magro conto corrente bancario, che comunque massimo saranno nell’ordine delle 50 euro, ma di questo se ne occuperà in riunione il consiglio direttivo, dal quale voto, come membro dello stesso, premetto che mi asterrò.

Vi terrò comunque informati tutti sul prosieguo del corso, riportando e cercando di condividere il più possibile le conoscenze che apprenderò durante l’esperienza lussemburghese.

 

In questo link tutte le informazioni inerenti “Turn me on”.

http://www.salto-youth.net/tools/european-training-calendar/training/turn-me-on-youth-participation-and-media-literacy.2641/

Emanuele Carnevale

Il 19 settembre si e’ chiuso il nostro sondaggio; ecco che cosa ne e’ venuto fuori…

Un mare tutt’altro che da bere. I risultati del nostro sondaggio.

L’estate 2012 volge al termine, ed e’ ormai tempo di tirare le somme di quello che e’ stato.  Dal 27 luglio sino al 19 settembre e’ stato attivo sul sito internet dell’associazione www.paolab.eu  un questionario volto alla raccolta delle impressioni e dei dati attinenti le condizioni del Tirreno sulla costa  cosentina.

Innanzitutto un ringraziamento da parte mia, ed in nome dell’associazione, va a tutti coloro che hanno contribuito a rendere il pacchetto dei dati raccolti un numero al quanto consistente. Come era pero’ facile prevedere all’inizio, la maggior parte delle informazioni raccolte si sono concentrate in riferimento alle condizioni delle spiagge paolane, in corrispondenza al mese appena trascorso di agosto; pochi risultano infatti coloro che hanno compilato il questionario nel mese corrente.

Le notizie piu’ rilevanti  di cui voglio dare pubblicita’ sono quelle sulle condizioni del mare, ossia quelle effettivamente riscontrate da parte dei bagnanti. Alla domanda “Come hai trovato il mare” era possibile scegliere una risposta tra 4 opzioni: Pulito; Prima sporco, poi pulito; Prima pulito, poi sporco; Sporco. In riferimento a queste opzioni il mare ci e’ stato segnalato essere stato: Pulito 36%, Prima sporco, poi pulito 17%, Prima pulito, poi sporco 14%, Sporco 33%.

Purtroppo questi dati segnalano ancor una volta l’allarme per  le condizioni del nostro mare. Anche se la maggior parte delle risposte indicano che le acque sono state pulite, non puo’ sostanzialmente essere messo neppure a paragone con gli altri tre indici, i quali indicano che il mare, anche se temporaneamente, e’ stato sporco, indi non c’e’ stata la possibilita’di goderne.

Come presidente dell’associazione Paolab ci tengo a sottolineare che inoltrero’ tali risultati ai comuni che sono stati segnalati dai partecipanti al questionario, almeno in tre occasioni.  Oltremodo la qui diffusione degli stessi sta ad indicare il fatto di voler estendere tal messaggio a tutte le amministrazioni comuinali dell’interland paolano, che’ come tristemente sappiamo, le correnti di sporcizia non tengono conto dei confini tra chi inquina di piu’ e chi invece danneggia di meno. Certamente il dato che il Tirreno cosentino non ha litorali con acque cristalline e di qualita’ non e’ un’informazione che la si da’ oggi per la prima volta, pero’ c’ e’ da sottolineare come ancora una volta si e’ stati bravi a lasciare che le cose facessero il proprio corso senza intervenire in maniera efficace. Ancora una volta si e’ sciupata un’opprtunita’ di rilancio per la costa, in termini di salubrita’ per i cittadini prima e per ben presenziare agli occhi dei viaggiatori, che qui hanno deciso di sostare, innescando ovvie ricadute economiche. Il turismo, anche se magari soltanto per qualche giorno o addirittura per qualche ora di sole in spiaggia, ha dato dei risultati piuttosto buoni: il 73% delle persone hanno affermato di essersi accorti della presenza di turisti nelle loro vicinanze, senza contare il fatto che magari, in qualche caso, i visitatori erano proprio loro. In prevalenza e’ stato indicato dagli internauti che nelle loro vicinanze presumibilmente vi erano: cosentini, milanesi oltre che polacchi e svizzeri.

Una riflessione pero’, come rappresentante dell’associazione mi sorge banalmente in testa: ma e’ giusto parlare in questo caso di “turisti”, oppure sarebbe opportuno scrivere di semplici emigrati ed immigrati che si ritrovano per qualche ora a condividere le vacanze in riva ad un mare tutt’altro che “da bere”? Ed inoltre, rimanendo sul caso paolano, e se di veri viaggiatori si e’ trattato, e’ stato per codeste persone meglio ascoltare la buona musica di Ivana Spagna per una serata con le condizioni di pulizia del mare molto precarie per tutta la durata delle vacanze, oppure era piu’ opportuno garantire loro un mare da spot pubblicitario come quelli propagandati giustamente dalla Regione? Non credo che un milanese – turista di rientro o viaggiatore per caso che fosse –  debba farsi un viaggio cosi’ lungo per assistere a concerti che di fatto si tengono gia’ nella sua citta’.

Al di la’ delle riflessioni opportune e dalle interrogazioni che in situazioni come queste nascono negli animi di coloro che amano la nostra terra, voglio sottolineare che il nostro sondaggio pero’ voleva essere un modo per raccogliere le impressioni degli amanti del mare, affinche’ le amministrazioni comunali facciano sempre piu’ fronte comune, ad un problema che difatti comune lo e’ gia’ di suo. Sperando sinceramente che non si debba attendere l’estate 2013 per sentir parlare nuovamente di questo stesso problema, e con la certezza che se si fanno i dovuti controlli, sicuramente il buon lavoro dara’ i suoi frutti, speriamo che cio’ possa poi essere sottolineato dagli utenti della rete internet, attraverso il sondaggio che verra’ tra un anno riproposto sul nostro portale virtuale. Nel frattempo auguri  di buon lavoro a tutti\e.

Emanuele Carnevale, presidente ass. Paolab.

Monitoriamo il nostro mare.

Il tormentone dell’estate, la domanda che tutti coloro che abitano o vengono a villeggiare sulla costa tirrenica cosentina prima di andare in spiaggia è solitamente la stessa: “com’era il mare ieri? Come sarà oggi? Pulito o sporco?” L’associazione Paolab ha inteso dare la possibilità a tutti coloro che amano e vivono il mare, ed anche a coloro che vi si recano poche volte, di partecipare al nostro sondaggio, per poi creare a fine stagione un resoconto delle vostre osservazioni. Il mese di agosto è quello in cui tendenzialmente si registra un aumento della densità di gente che decide di recarsi in riva al mare, per questo pensiamo che sia utile cercare di dare un fondamento, quanto meno statistico, agli argomenti sparuti che si diffondono nelle piazze locali per tutto l’anno. I risultati finali del questionario, anche se ovviamente possono essere ritenuti poco attendibili, saranno inviati agli uffici comunali dei territori da noi e voi monitorati e segnalati; si vuole così dare una mano anche agli amministratori locali, per meglio individuare gli eventuali problemi per carenza di turisti e/o delle precarie condizioni del mare in tema di pulizia.

Ovviamente noi dell’associazione Paolab puntiamo sulla bontà e piena collaborazione di tutti quanti che mossi da spirito di iniziativa, forniscano dati veritieri. E’ possibile inoltre per i più arditi mandare le foto che testimoniano le dirette condizioni del mare all’indirizzo di posta elettronica  paolab2006@gmail.com

Per poter partecipare basta cliccare sul link sottostante e rispondere ogni qualvolta ci si rechi in spiaggia, delle effettive condizioni delle acque.

A volte se insieme, le singole voci possono dare vita a cori di giubilo e/o di protesta… Paolab da voce ai cittadini.

http://paolab.polldaddy.com/s/mare

Paolab e’ lieta di annunciare che iniziera’ una nuova collaborazione con il gruppo Arci di San Lucido “L’Urlo del Sole” e tanti altri ragazzi della provincia cosentina (e non solo). La nostra associazione ha ottenuto la possibilita’ di curare alcuni spazi del periodico “Il don Chisciotte” gia’ a partire dal numero che uscira’ a breve relativo al mese di aprile. Quindi cosa aspettate? Se avete voglia di dire la vostra su una determinata questione poco o per niente affrontata dai mass media canonici scriveteci e mandateci i vostri lavori al nostro contatto di posta elettronica :) paolab2006@gmail.com

Il don Chisciotte e’ un mensile autofinanziato; se si desidera avere copia del giornale non esitate a contattarci!

Il percorso di Cambia Paola non si ferma.

Sabato 31 marzo, ore 21.30, torneremo in Piazza del Popolo per la proiezione de “I Cento Passi”, un film del 2000 diretto da Marco Tullio Giordana.  Anche questo appuntamento vede la partecipazione dei candidati al consiglio comunale Emanuele Carnevale per “Sinistra Unita per Paola”, Salvatore Minervino e Simona Palma per “Cambia Paola”, appoggiati come di consueto da Federica Giglio, Giorgia Maria Pagliaro e molti altri degli attivisti che sostengono il candidato a Sindaco Alessandro PAGLIARO. Ci proponiamo, con un lavoro di lettura del film, di favorire una maggiore presa di coscienza nei riguardi di un triste fenomeno, la mafia.  Non è un caso che proprio nella piazza dedicata al detentore della sovranità, abbiamo deciso di condividere il racconto della vita di Peppino Impastato; un ragazzo siciliano appartenente ad una famiglia bene inserita negli ambienti mafiosi locali ma che indirizza tutti i suoi sforzi  contro un sistema malato così vicino ai suoi concittadini (e a tutti noi) che, prima o poi, si finisce con il ritenerlo normale. E’ sconfortante infatti accorgersi del venir meno dell’impegno di molte persone nella lotta contro la mafia quando gli avvoltoi continuano a girare attorno alle nostre comunità. Crediamo fermamente che in un momento storico in cui la corsa al denaro e al potere vengono continuamente proposti da esempi, è necessario creare occasioni di  riflessione e confronto che possano coinvolgere la città a combattere contro il silenzio e l’indifferenza comune che finiscono per scalfire la dignità dell’uomo e quindi di noi stessi.

Le testimonianze di persone così coraggiose ci dimostrano che la semplice critica e la pigrizia non ci porteranno ad un cambiamento. Le immagini sono di sicuro più efficaci delle parole, ed è per questo che proponiamo un alternativo filtro di lettura per un film dal messaggio dirompente, che esce di forza dal chiuso di una stanza per denunciare le barbarie e le violenze che ci circondano.

Continua il percorso dell’associazione Paolab! “Letture all’aperto”, atto secondo :)

Giovedì 22 marzo alle ore 18:30 l’appuntamento è fissato presso il suggestivo “Largo Sette Canali” della città di Paola. Resta ferma quindi la volontà di riappropriarsi del centro storico e di “colorarlo”, per dare vita a luoghi  troppo sottovalutati e che sono stati più volte deturpati. Non è un caso se proprio sulla famosa “scalinata” dei Sette Canali vi è stato edificato un qualcosa senza nome. Quando le cose sono brutte abbiamo imparato che le si chiama edifici <<polifunzionali>>, termine che vuol dire tutto e nulla. E’ un non voler fare i conti col proprio passato, poiché non c’è nessun monumento che ricordi il dramma subito dalla nostra cittadina durante la seconda guerra mondiale. Durante un bombardamento infatti, proprio le case di quell’area furono tristemente abbattute…

Come abbiamo deciso già sabato di comune accordo , ci impegneremo nella lettura di alcuni tra i più importanti discorsi della storia, (ma non solo). La manifestazione anche per questo secondo appuntamento sarà accompagnata dalla chitarra di Federica Giglio. Prenderanno parte all’iniziativa i candidati al consiglio comunale Emanuele Carnevale, Simona Palma ed il candidato a Sindaco Alessandro PAGLIARO.

Per leggere, vedere, commentare e scaricare il volantino in formato PDF non dovete far altro che cliccare sul link qui sotto riportato. Vi aspettiamo!

I Discorsi della Storia

 

 

“Letture all’aperto” è la nuova iniziativa promossa dall’associazione Paolab. Con l’arrivo della primavera abbiamo deciso di dare anche noi colore e vita alle piazze ed ai luoghi delle nostre città che durante la cattiva stagione restano troppo spesso cupi. Vogliamo che la cultura prenda possesso dei luoghi comuni in modo da abbracciare quante più persone possibili.

La prima “lettura” sarà quella del più celebre testo di Antoine de Saint – Exupéry, “Il piccolo principe”. E’ un testo fantastico (in tutti i sensi), il quale può essere letto a qualsiasi età, poiché riserva sempre nuovi spunti e genera nuove riflessioni sulla vita. Sabato 7 Marzo alle ore 15:00 daremo il via a questa che vuole essere una manifestazione itinerante, che partirà da Piazza del Popolo, per poi raggiungere alcuni tra i luoghi più suggestivi del centro storico paolano.

Oltre alla lettura sarà dato spazio anche alla musica dal vivo.

Per info o suggerimenti su dove svolgere le prossime iniziative, come meglio strutturarle e quali testi prendere in considerazione, oppure se – ancor meglio -, avete voglia di collaborare attivamente, contattateci al nostro indirizzo di posta elettronica: o lasciate un commento qui sul sito.

Nel link qui in basso troverete il volantino dell’iniziativa in Pdf:

piccolo principe

 

 

E’ con immenso piacere che possiamo dire finalmente  benvenuto al calendario di Paolab, l’unico dove gli scatti vengono decisi in modo aperto condiviso. Per il mese di Marzo abbiamo scelto la foto del nostro collaboratore ed amico Francesco Storino, il quale ha ripreso la splendida località pugliese di Gravina di Puglia. La pagina del calendario è scaricabile e visibile al link “Marzo-March”. Vi ricordiamo che c’è ancora spazio per le vostre foto per accompagnare i mesi dell’anno!

It is a pleasure  to have finally our calendar, the only one where everyone can decide with picture have on. For March we were chousing the photo of Francesco Storino, that it is about Gravina di Puglia, Italy. To watch it please check on the link “Marzo-March”. We want to remember you that we are still waiting for other pictures to give colours on the calendar!

per mandarci le foto – to send picture: paolab2006@gmail.com

Marzo – March

Siamo giunti ormai a fine mese. Ecco la foto scelta per il mese di Aprile. In occasione del 25, giorno della Liberazione, c’e’ stata mandata questa foto da Roberto Plastina, intitolata “La carrozza della vergogna”. L’immagine rappresenta uno dei vagoni con i quali venivano trasportate le genti  (prevalentemente ebrei) dai nazifascisti, nei vari campi di concentramento, nel nostro caso dal campo di Birkenau~Auschwitz.

We are in the end of March. On the link there is the picture for April. In the occasion of the 25th, the Liberation for the Italians, we were choosing a picture from the concentration camp of Birkenau~ Auschwitz, that were send by Roberto Plastina. The title of the picture it is: “The cargo of the shame” .

Aprile2012

Per ricordare il 25 aprile. Immagine che indica i simboli delle liste elettorali appoggiate da Paolab per le amministrative 2012 della città di Paola.

25 aprile ed amministrative

Ecco qui il link per il file in pdf con la foto che abbiamo selezionato per il nostro calendario. Vi ricordiamo che il calendario dell’ass. Paolab lo fate voi! Quindi bando alla timidezza! Esprimi il tuo talento! Inviaci i tuoi scatti al nostro contatto di posta elettronica paolab2006@gmail.com.

La foto del mese di Maggio è stata realizzata da Anna Maria Lanzillotta. Raffigura le isole Eolie, tra le quali sovrasta Stromboli, dal suggestivo belvedere del Cariglio – Fuscaldo.

 

There is here the link of the pdf file with the picture of our calendar for May. We are always waiting for your pictures. Becouse of this reason we will be happy if you can send to us your photos, meaby can be the one that we will use for the next mounth!Please send it to our email paolab2006@gmail.com

The picture of May is made by Anna Maria Lanzillotta from Cariglio – Fuscaldo (CS). From the picture you can see the Eolie’s islands, where the biggest one (in the photo) is the vulcan Stromboli.

Paolab_May

Paolab_May_v2

 

Ed ecco con qualche giorno di ritardo uno splendido tramonto per il mese di giugno.

In the link there is a fantastic sunset for the calendar of Paolab. We are waiting for other pictures for the next one!

Paolab06-2012

Qui di seguito è posto il link del mese di agosto. La foto scattata da Fabrizio Di Buono all’interno del parco nazionale del Pollino riprende uno splendido esemplare di pino loricato, simbolo ed orgoglio per molti calabresi.

In the following link there is the picture of august. This one is made by Fabrizio Di Buono from the national park of Pollino. The tree is a pino loricato, a simbol of Calabria.

Siamo giunti ad Ottobre, ecco la nostra proposta fotografica! Si ringrazia Tomek Zalega per lo scatto!

We are now in october, and this is the picture that we selected for the mounth! For the photo we have to say thank you to Tomek Zalega!

Per mandarci i vostri scatti. To send us your pictures: paolab2006@gmail.com

 

A calendar for Paolab!

Our initiative is going on! For November we decided to publish this picture that was sent to our email contact. Let’s do the same! Paolab2006@gmail.com

Un calendari per Paolab!

La nostra iniziativa va avanti! PEr il mese di novembre abbiamo pensato di pubblicare la seguente foro che può essere scaricata o copiata :) Vi ricordo che è possibile mandarci i vostri scatti amatoriali all’indirizzo: paolab2006@gmail.com

Let’s start again! Restart our project “A calendar for Paolab”. This picture was made by Simona Palma, enjoy it! If you want send photos to as you can contact us on paolab2006@gmail.com

Parte anche quest’anno il progetto “Un calendario per Paolab”, ossia un calendario realizzato con i vostri scatti, completamente gratuito e scaricabile, mese dopo mese! La foto di febbraio “Abbandonarsi alla contemplazione o all’impeto del movimento” è stata realizzata da Simona Palma. Attendiamo le vostre foto per i prossimi mesi all’indirizzo paolab2006@gmail.com

Welcome cold spring! there are pictures for Arpil from the photographer Grossociponte Tonino, that has is studio in Diamante (CS). Benvenuta fredda primavera! le foto per il mese di aprile come al solito scaricabile in formato gratuito, sono state realizzate dall’artista – fotografo calabrese Grossociponte Tonino, il quale vanta una pluriennale esperienza che trapela dai suoi scatti meravigliosi. Il suo studio si trova a Diamante (CS)

Great pictures also for May made by Gustavo di Santo and Fabrizio Di Buono!  you can download the entire calendar for free! Send us your photos for the next monthes! the email address is  paolab2006@gmail.com

Bellissime foto anche per il mese di maggio scattate da Fabrizio Di buono e Gustavo Di Santo. Come al solito i mesi cone le foto sono scaricabili in forma gratuita. Nelle foto sono riportati alcuni scatti naturalistici, tra cui due dei famosi pini loricati del parco nazionale del Pollino.


 

 

 

 

Stiamo lavorando al progetto “2 buste solidali”.

Attraverso la collaborazione di supermercati offriamo un valido servizio alla comunità contro il carovita. Nello specifico i negozi che ci supportano ci danno delle liste contenenti i prodotti prossimi alla scadenza. Gli stessi saranno ceduti a Paolab con un prezzo ridotto rispetto quello lo sconto proposto dai supermercati. Così con 10 euro si potranno acquistare più prodotti anche rispetto le già vantaggiose offerte applicate sugli stessi! Inoltre i soci e collaboratori dell’associazione porteranno le “buste di spesa solidali” direttamente a casa, facendo risparmiare a tutti soldini sulla benzina, parcheggio, guadagnando sulle perdite di tempo ed attese in coda alle casse.

Ovvio è che a secondo delle date i prodotti devono essere consumati entro alcune giornate, prima della data di scadenza.

Il servizio avrà scadenza bisettimanale.

Collabora anche tu a far sì che questa iniziativa dia al più presto i suoi frutti, migliorando il progetto o mandandoci già da adesso la tua adesione ad accedere al servizio, inviandoci un messaggio sulla nostra casella di posta elettronica: paolab2006@gmail.com

PAOLAB