Nota stampa del 29 aprile 2012: Letture all’aperto

Proiezione del film “Tutta la vita davanti”

Si è svolto sabato il quarto appuntamento di “Letture all’aperto”, una serie di iniziative promossa dall’associazione Paolab, che aderisce alla lista civica “Cambia Paola” e “Sinistra Unita per Paola”. Questa volta è stata proposta la proiezione del film “Tutta la vita davanti”, un’opera del regista Paolo Virzì uscita nelle sale italiane nel 2008. Il film racconta la storia di una ragazza laureata che, come tanti di questa generazione, finisce in un callcenter e si trova alle prese con il difficile inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Pur offrendo un’analisi in chiave comica del precariato italiano, il film rimane un esempio di come il talento viene spesso mortificato dalla mancanza di risposte degne e di come centinaia di ragazzi, laureati e non, si trovino costretti a vivere l’incubo di un lavoro precario, con tutta una vita davanti, paradossalmente preclusa a 25 anni. Emerge una strana contemporaneità: non ci sono straccioni, quella raccontata è una nuova povertà, una nuova disperazione. Ragazzi che accettano determinate condizioni di lavoro come se avessero vinto un casting, come se fosse un’elargizione. E’ uno spaccato della nostra realtà che diventa più amaro in occasione delle tornate elettorali quando rimbombano frasi come  “tu mi dai il voto e io ti do il posto di lavoro”.   Bisogna dirlo agli elettori di diffidare da coloro i quali hanno messo e continuano a mettere in atto tali comportamenti. Gli elettori, devono ricordarsi di tutte le promesse fatte nelle precedenti campagne elettorali e verificare quante di esse sono state mantenute. L’incontro, svoltosi in Piazza del Popolo, ha visto la partecipazione di Emanuele Carnevale, Salvatore Minervino e Simona Palma, candidati consiglieri comunali e sostenitori del candidato a sindaco Alessandro Pagliaro.

Nota stampa dell’ 1 aprile 2012. Letture all’aperto – Proiezione de “I Cento Passi”

Nota stampa dell’ 1 aprile 2012. Letture all’aperto –
Proiezione de “I Cento Passi”

Si è svolto sabato il terzo appuntamento di “Letture all’aperto”, una serie di iniziative promossa dall’associazione Paolab, che aderisce al movimento civico “Cambia Paola” e “Sinistra Unita per Paola”. Questa volta è stata proposta la proiezione de “I Cento Passi” un film del 2000 che racconta la storia di Peppino Impastato e la sua lotta per il risveglio delle coscienze contro la mafia, di fronte alla quale troppo spesso si rimane sordi, muti e ciechi. La triste vicenda risale a più di trenta anni fa ma è ancora attuale, oggi più che mai. L’iniziativa si è tenuta, non casualmente, in Piazza del Popolo, un luogo che simboleggia la necessità per i cittadini di reagire all’arroganza mafiosa e di riconquistare i propri spazi di libertà e democrazia. Non bastano le decine di arresti e le centinaia di indagati dell’operazione “tela del ragno” per estirpare il fenomeno: la battaglia potrà dirsi vinta solo quando si giungerà ad un cambiamento culturale: la ricerca del favore, l’attitudine al piccolo ricatto, il clientelismo, il voto di scambio, se pure spesso non sono considerati gravi delitti, sono pur sempre atteggiamenti mafiosi, che favoriscono la tolleranza e spesso il rafforzamento delle organizzazioni criminali. L’incontro, svoltosi in una piazza gremita ed entusiasta, ha visto la partecipazione di Emanuele Carnevale, Salvatore Minervino e Simona Palma, candidati consiglieri comunali, e l’intervento conclusivo del candidato a sindaco Alessandro Pagliaro che ha incitato i paolani ad uno scatto d’orgoglio contro i personalismi ed il malaffare.

Scritto e curato da parte di Simona Palma