Un calendario per Paolab – A calendar for Paolab

 

Ciao a tutti! Anche se con qualche settimana di ritardo c’è venuta l’idea di produrre anche noi il nostro calendario 2012. Come al solito però vogliamo realizzarlo in modo aperto e condiviso, nello stile di Paolab. Per questo vi chiediamo di inviarci degli scatti da voi realizzati, raffiguranti il luogo dove vivete o che vi ha comunque segnati per un qualche motivo. Il calendario sarà poi messo on-line sul nostro sito, scaricabile in modo gratuito per tutti coloro che ne abbiano voglia!

Come spedirci le foto?

Semplice, tramite l’uso la casella di posta elettronica è:

P.S.

Con le foto inviateci anche il vostro nome, cognome ed il nome del luogo fotografato.

 

Hi everybody! Also if a little bit late we want to produce a calendar of Paolab for the 2012. Like always we would like to realize and share together this activity. Because of this reason we would like to ask you to send us some pictures about your home place, or some other countryside that is important to you. The calendar will be publish after in an on-line version on our website; there everyone can download it!

How to send the pictures?

It is easy. You can send us your pictures on our email:

P.S.

With the pictures please send us also your name, surname and the name of the landscape in your picture.

La befana per Paolab quest’anno e’ giunta in anticipo!

Quest’anno la befana e’ arrivata in anticipo!

 

Un mese fa io e mia sorella, Mafalda Carnevale, abbiamo partecipato come moltissimi giovani residenti nella citta’ di Paola, al progetto/concorso “50 di libri” indetto dalla Consulta Giovanile di Paola. Per ogni risposta corretta, data nel minor tempo possibile, sul contatto facebook dell’organizzazione promotrice, si vincevano 50 euro da spendere in buono libri. Le domande erano 10, ed i premi erano cumulabili. La lodevole iniziativa promossa dai giovani paolani aveva pero’ delle problematiche, tra le quali quella del digital devide; in altre parole coloro che non avevano la possibilita’ di accedere alla rete internet, e quelli che invece navigavano con una bassa banda di frequenza, erano svantaggiati rispetto agli altri partecipanti. Per questo motivo io e mia sorella, abbiamo deciso di prender parte al concorso impegnandoci affondo, non con fini “privati”, ma “comunitari”. Proprio in luce alla favolosa iniziativa promossa dalla consulta giovanile paolana, in linea col principio della diffusione culturale per implenatare il sapere necessario ad attuare politiche di cambiamento, abbiamo deciso che qualora avessimo vinto, i libri  comperati, sarebbero stati messi a disposizione dell’associazione Paolab, per dare cosi’ la possibilita’ anche a coloro che sono rimasti fuori o svantaggiati dal concorso per i motivi piu’ vari, di poter comunque implementare la propria – e la nostra – cultura.

Sono davvero felice di condividere in questa nota che delle 500 euro messe in palio, siamo riusciti a vincerne ben 300, rispondendo in modo corretto e veloce a sei delle dieci domande inerenti lo statuto della Consulta!

L’idea e’ quella di organizzare delle “giornate/serate lettura” dove poter studiare o semplicemente leggere i testi e discuterne insieme, creando cosi’ momenti di riflessione e discussione, incremendando quel sapere necessario per rilanciare la politica e l’economia, a partire da Paola e provincia. La lettura e la discussione sui libri dev’essere basata anche sulla voglia di ognuno di noi di conoscere determintate cose meno che altre, per questo qualche suggerimento sugli acquisti da condurre sono ben accetti; per scriverci la casella di posta elettronica e’ la solita:

Nelle prossime settimane avra’ luogo la premiazione, dopo di che si potra’ iniziare a spendere in testi!

La conoscenza e la cultura dev’essere condivisa, soltanto cosi’ si riuscira’ a produrre sapere critico, volto alla realizzazione di un presente migliore, che cambi le tristi previsioni che questo futuro ci preserva. Noi di Paolab perseguiamo quest’obiettivo, e siamo felicisissimi di scoprire giorno dopo giorno che siamo davvero in tanti che lavorano attivamente a tale proposito!